LASCIARE ANDARE: fisiologia della libertà

27.07.2020

20/11/2021

Io non credo che sia comunemente possibile emanciparsi dal proprio passato. Credo ancor meno che abbia un senso farlo. Ritengo però che ci siano molti modi per averci a che fare e che in parte stia a noi decidere come e dove collocare il proprio passato rispetto al presente. In controtendenza rispetto alla moda new age, non vedo perché mai dovremmo svestirci del passato come se cambiassimo abito dalla sera alla mattina. Non vedo neppure perché dobbiamo indossare sempre lo stesso abito di ragnatele e ricordi. Ci vuole equilibrio dinamico nelle cose.

Un cartello in una vetreria nel centro della mia città riporta questa scritta che adoro "Ho molti difetti e ne faccio buon uso". La trovo splendida. Si presta anche a qualche variazione, meno musicale, come "ho brutti ricordi e ne faccio buon uso". Credo che il punto centrale, per nulla semplice da sciogliere, sia proprio questo. Nel momento in cui si fanno delle brutte esperienze e queste sono così importanti da marchiare il nostro corpo e le nostre abitudini, non rimane che darsi il tempo di elaborarle e imparare a farne buon uso.

Nei 5 Movimenti della Medicina Tradizionale Cinese (Acqua, Albero, Fuoco, Terra, Metallo) il Metallo governa i meridiani di Polmone e Intestino Crasso e governa anche l'introspezione. Una funzione fondamentale dell'Intestino Crasso è evidentemente quella di terminare di assorbire ciò che dev'essere ancora assorbito e buttar fuori l'inessenziale. Trovo interessante che proprio il meridiano adibito al buttar fuori sia implicato anche nei processi introspettivi.

Dalle nostre funzioni fisiologiche ed energetiche possiamo imparare che per lasciar andare l'inessenziale, prima terminiamo di assorbire ciò che ci può esser utile.

Personalmente credo che fino a quando non abbiamo appreso a sufficienza dal trauma, questo non si superi e rimanga come un fantasma a riecheggiare nelle nostre stanze quotidiane.

Il primo passo quindi è non essere passivi rispetto al passato, non vivere l'esperienza traumatica solo come un qualcosa che ci è accaduto, ma con tutto il tempo necessario, tenendo ben presente la meta, permetterci di elaborare ciò che ci può tornare utile, siano essi i nostri errori o le dinamiche del mondo che non possiamo più ingenuamente ignorare.

Solo dopo che quell'esperienza è entrata a far parte attiva ed anche positiva di noi, possiamo condurla verso la nostra uscita. Non per dimenticarla o rinnegarla, ma perché non ci serve più.

A quel punto avremo permesso alla funzione psicologica dell'intestino crasso di apprendere l'utile dall'esperienza e buttar fuori il superfluo, evitando di emanciparsi per finta da quello che è stato e riuscendo comunque a uscire dal circolo del ricordo.

Photo by Ben White on Unsplash

Le informazioni riportate in questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo di natura generale per aiutarvi nella vostra ricerca del benessere. Non hanno in alcun modo né la pretesa né l'obiettivo di sostituire il parere del medico e/o specialista, di altri operatori sanitari o professionisti del settore, che devono in ogni caso essere contattati, per la formulazione di una diagnosi o l'indicazione di un eventuale corretto programma terapeutico. Nel caso in cui usaste le informazioni contenute per voi stessi, che è un vostro diritto, l'autore non si assume alcuna responsabilità delle vostre azioni. 

PRESUPPOSTI LESSICALI

Avvicinarsi a una cultura così articolata e lontana dalla nostra non è un percorso facile e, in fin dei conti, dura tutta una vita. Per necessità di sintesi e godibilità della lettura, negli articoli presentati ometto la spiegazione di alcuni concetti fondamentali e termini chiave. A questo link potrete trovare definizioni lessicali e presupposti concettuali preziosi per avvicinarsi a questa splendida cultura che è la Medicina Tradizionale Cinese e lo Shiatsu.  

Bibliografia:

  • Fondamenti di Medicina Tradizionale Cinese, F. Bottalo, R. Brotzu
  • I 5 elementi e i 12 meridiani. Manuale per lo shiatsu l'agopuntura e la fisioterapia, W. Rappenecker
  • Diagnosi Shiatsu, F. Bottalo

Riproduzione vietata. Questo articolo ha solo fine illustrativo e non sostituisce il parere del medico. Non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento. Termini e Condizioni

Antonia Capuzzo

Operatrice Shiatsu iscritta al registro APOS

Trattamenti SHIATSUBENESSERE

Riequilibrio energetico per il benessere psicofisico

Foto di Simone Zarbin

Trattamenti SHIATSUBENESSERE

Chiedi informazioni o prenota il tuo trattamento Shiatsubenessere. 

Ti contatterò il prima possibile.

Scopri per primo le novità!

Se vuoi essere aggiornato sugli articoli o sugli eventi, iscriviti alla newsletter. Non riceverai più di una mail al mese.